Thailandia, liberato il calciatore Hakeem al Araibi

Il calvario del calciatore Hakeem al Araibi sembra essere finito. Le autorità thailandesi hanno liberato il giocatore originario del Bahrain che dallo scorso novembre si trovava in carcere a Bangkok dopo il mandato di cattura internazionale emesso su richiesta del governo del suo Paese.

Al Araibi era stato condannato a dieci anni di carcere per aver preso parte a manifestazioni contro il governo tra il 2011 e il 2014. Una pena mai scontata visto che il calciatore è fuggito in Australia. Ma durante una vacanza in Thailandia, lo sportivo è stato fermato e portato in carcere. Un calvario durato poco più di tre mesi ma ora è arrivata la fine della vicenda. Al Araibi è di nuovo un uomo libero e può ritornare nelle zone australiane dove potrebbe riprendere a giocare a calcio.

 La sua libertà è terminata nel novembre del 2018 quando le autorità thailandesi hanno eseguito il fermo dopo il mandato di cattura internazionale fatto emettere dal Bahrain. Il governo di Manama era pronto a chiedere l’estradizione ma per motivi ancora da capire ha fatto un passo indietro dando il via libera alla scarcerazione. Al Araibi ora è un calciatore libero e nelle prossime ore può fare ritorno in Australia dove si è costruito una nuova vita da quando ha lasciato il Bahrain.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com