Terremoto. Quattro scosse fanno tremare il Sannio: gente in strada

Torna a tremare il Sannio, dopo le scosse del 25 novembre scorso. Tra le 9 e le 10 sono state avvertite ben quattro scosse di terremoto che hanno fatto scendere la gente in strada.

La prima, registrata alle 9:06, ha avuto magnitudo 3.4 e dopo due minuti una nuova scossa di magnitudo 3.2. L’epicentro è stato localizzato nella zona di San Leucio del Sannio. Ma la terra ha continuato a tremare altre due volte, alle 9:52 e 9:53, con scosse di magnitudo 3.0 e 3.4. Disposta la chiusura di istituti scolastici ed edifici pubblici. Non risultano al momento danni.

Le scosse sono state registrate dalle stazioni della Rete Sismica Nazionale, gestita dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). La prima è avvenuta alla profondità di 17 chilometri, la seconda di 10 chilometri. Tutte sono state avvertite dalla popolazione anche nella città di Benevento. Decine le chiamate ai vigili del fuoco.

Il sindaco Clemente Mastella, d’intesa con il prefetto Francesco Cappetta e con la Protezione civile, ha disposto l’immediata chiusura delle scuole e degli edifici pubblici ad eccezione dei servizi e delle strutture emergenziali necessarie per la gestione degli interventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com