Terni. Maltrattavano nonna e sorella, coppia in manette

Una coppia è stata arrestata dalla squadra volante di Terni perché vessavano e estorcevano denaro alla sorella e alla nonna della donna. Le costringevano a vivere senza soldi e cibo, tanto che spesso erano i vicini di casa a portare alle due donne alimenti pronti per essere consumati. I due sono già stati portati nel carcere di Terni su ordinanza del gip Pierluigi Panariello. I due tossicodipendenti pregiudicati accusati di maltrattamenti in famiglia e già denunciati lo scorso agosto per ricettazione. Per la sorella e la nonna della donna è finito l’incubo a cui la coppia le sottoponeva da mesi. A dare il là alle indagini degli uomini della squadra volante, coordinati dal pm Massini, un furto a casa di una famiglia albanese, residente proprio nel condominio dei due tossicodipendenti e in quei giorni fuori città per le vacanze estive. Gli accertamenti successivi permisero di trovare nell’auto intestata all'uomo, il pc portatile rubato a casa della famiglia albanese. I vicini della coppia di pregiudicati, ascoltati dagli uomini della volante, raccontarono di maltrattamenti e vessazioni dei due ai danni della sorella e della nonna della donna, oltre a una serie di continui atteggiamenti molesti subiti da tutti condomini. La sorella e la nonna di lei, secondo la ricostruzione degli inquirenti, erano vittime di vessazioni finalizzate all’estorsione dei denari guadagnati dalla sorella. Per il pm le due donne erano costrette a vivere in condizioni economiche precarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com