Tav, Biancofiore (Fi): “Non e’ un Lego. Prossimo stop Brennero?”

“Ho l’impressione che nel governo ci sia qualcuno che non ha capito di non aver piu’ l’eta’ per giocare coi trenini o col Lego e che immagini che Tav sia l’abbreviazione di Tavor, il famoso ansiolitico da somministrare alle imprese a seguito del decreto dignita’ e del no alla Torino-Lione”. Ad affermarlo, in una nota di ieri sera, e’ la deputata altoatesina Michaela Biancofiore.

“Due iniziative superflue e deleterie – prosegue – per l’azienda Italia e per la sua credibilita’ internazionale, per i lavoratori e per gli investitori, iniziative verso le quali Forza Italia sta facendo emergere la politica dei fatti, avendo a cuore gli italiani e lo sviluppo del Paese. Mi chiedo, con una certa preoccupazione, visto l’impatto che avrebbe nel tessuto economico sociale della mia terra, se il prossimo stop sara’ quello al tunnel del Brennero, infrastruttura fondamentale per unire il nord e il sud dell’Europa e similare a quella della Torino-Lione”. “La salvaguardia dell’ambiente – conclude – e’ fondamentale quanto l’ammodernamento delle infrastrutture e le due cose posso convivere e anzi essere consequenziali. Mi auguro che il governo si ravveda e agisca non su impulso di facinorosi, ma dell’interesse nazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com