Pullman si schianta in Svizzera. Imminente rimpatrio dei feriti

Il governo belga, sta decidendo come e quando rimpatriare i bambini rimasti feriti nell’incidente stradale avvenuto in Svizzera, che ha causato la morte di 28 persone, tra cui 22 bambini. La decisione del Consiglio dei ministri avverrà questa mattina. I feriti, tutti bambini, sono 24, di cui uno in condizioni gravi e tre in condizioni critiche. Secondo quanto ha spiegato il ministro alla Sanità, Laurette Onkelinx, numerosi feriti potrebbero rientrare in Belgio già oggi a bordo di convogli militari oppure potrebbero essere trasportati con un aereo ambulanza “il più presto possibile”. Per quanto riguarda, le vittime a partire dalle 8.30 di oggi le famiglie, verranno condotte alla camera mortuaria di Sion per il riconoscimento dei corpi. Una dolorosa staffetta di auto e furgoni della polizia fa la spola tra l’Hotel de Vigne, centro di raccolta dei parenti e l’obitorio. Tutti i familiari sono accompagnati da medici e psicologi, ed il tutto si svolge con grande compostezza, anche se all’uscita del centro funerario i genitori non riescono a nascondere la disperazione, alcuni vengono sorretti dai sanitari che sono con loro. All’obitorio di Sion è anche al lavoro in queste ore – secondo quanto ha riferito la polizia cantonale – un’equipe di medici legali che sta effettuando test del Dna su quei corpi che sono stati resi irriconoscibili dall’impatto di martedì sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com