epa08979222 (FILE) - Senior General Min Aung Hlaing (R) and Myanmar Foreign Minister and State Counselor Aung San Suu Kyi (L) arrive to Naypyitaw International Airport in Naypyitaw, Myanmar, 06 May 2016 (reissued 01 February 2021). According to media reports, Myanmar's army has seized power after arresting leading politicians over allegations of fraud in the Novemeber democratic elections. EPA/HEIN HTET EPA-EFE/HEIN HTET *** Local Caption *** 56582681

Suu Kyi rischia 2 anni per possesso illegale walkie-talkie

La Cina ha bloccato una bozza di dichiarazione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu che condannava il colpo di Stato militare in Birmania. Secondo quanto riporta la Bbc, il Consiglio – che si è riunito ieri – non è riuscito a trovare un accordo su una dichiarazione congiunta a causa dell’opposizione di Pechino, che ha il diritto di veto come membro permanente dell’organismo. Durante la crisi dei Rohingya nel 2017, Pechino aveva bloccato qualsiasi iniziativa del Consiglio per tenere riunioni sulla Birmania o rilasciare dichiarazioni congiunte.

Suu Kyi rischia 2 anni per possesso illegale walkie-talkie – Aung San Suu Kyi rischia fino a due anni di carcere: la polizia birmana l’ha accusata di possesso di walkie-talkie importati illegalmente, utilizzati senza permesso dalle sue guardie del corpo, riportano i media internazionali.

Le radio portatili sono state trovate durante una perquisizione della residenza di Suu Kyi, che si trova già in carcere con l’accusa di violazione della legge sull’import-export. Le accuse sono state confermate anche dalla Lega nazionale per la democrazia, il partito del premio Nobel arrestato dopo un golpe militare.

Un tribunale birmano “ha ordinato la detenzione provvisoria” di Aung San Suu Kyi “per un periodo di 14 giorni, dal primo al 15 febbraio, con l’accusa di aver violato una legge sull’import-export”. Lo scrive su Facebook Kyi Toe, portavoce della Lega nazionale per la democrazia (Lnd). I 14 giorni partono dunque dal giorno dell’arresto e del colpo di stato militare. L’ex presidente Win Myint è invece stato accusato per aver violato la legge sulla gestione delle catastrofi naturali, ha aggiunto il portavoce.

I ministri degli Esteri del G7 si sono detti oggi “profondamente preoccupati” del colpo di Stato in Birmania ed hanno esortato i militari a porre fine “immediatamente” allo stato di emergenza nel Paese.

Circa Redazione

Riprova

Von der Leyen: “Prepariamoci a taglio totale gas russo”

“Dobbiamo prepararci a ulteriori interruzioni dell’approvvigionamento di gas, anche a un taglio completo dalla Russia. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com