Stupri Rimini, confermata pena minorenni

Nove anni e otto mesi di carcere confermati: si è concluso così il processo in appello per i tre minorenni imputati per gli stupri della scorsa estate a Miramare di Rimini. I tre stranieri, due fratelli marocchini di 15 e 17 anni e un nigeriano di 16 sono accusati di far parte del gruppo, guidato dal 20enne Guerlin Butungu, che la notte del 26 agosto violentò una turista polacca, picchiò un connazionale e poi abusò anche di una prostituta trans peruviana. Della sentenza, in abbreviato, dà notizia la stampa locale riminese.

I tre furono fermati pochi giorni dopo i fatti nel Pesarese, dove risiedevano. Butungu, invece, fu preso su un treno diretto alla frontiera: in primo grado a Rimini ha avuto una condanna a 16 anni dal tribunale ed è in attesa dell’appello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com