Straordinario successo per il Delia Passion Day – gli interventi

Tornando a parlare del Delia Passion Day, il convegno non ha previsto, ovviamente, “solo” la relazione del professore Salvatore Bancheri. A seguire ha preso la parola Alessandra Vizzini per il “Gruppo dei Giudei – Andrea Infantino” di Grotte che ha spiegato come nel Comune agrigentino ci siano tracce di Orioles già nel 1842. Enza Genovese, per “La fucina” di Alia ha parlato del Passion Day come di una “Giornata della memoria che deve diventare tradizione e cultura”. La stessa Genovese ha spiegato come ad Alia sia stata scelta la prosa e non la recitazione in versi ma “Il fascino della recitazione che abbiamo ascoltato dai più anziani e di questa giornata ci spinge al recupero del verso”. Giovanni Indorato dell’associazione “Insieme per un sogno” di Sommatino ha sottolineato lo stretto legame tra Settimana Santa e minatori e spiegato come dal 1950, grazie alla parrocchia Maria Addolorata, sia stato avviato un percorso di estensione del programma e dei personaggi che “Oggi sono più di cento”. Massimiliano Arena de “I contemplAttivi”di Naro ha detto: “Per noi siciliani non è facile incontrarsi in queste occasioni perché ognuno di noi crede di essere il migliore. Per ognuno di noi la nostra Settimana Santa è la migliore. Bene, oggi essere qui insieme è una cosa meravigliosa”. Stesso discorso per il sindaco di Marianopoli Carmelo Montagna che ha parlato di un “Momento importante per il futuro e di una grande intuizione che oggi ci sta facendo fare un salto di qualità importante. Dobbiamo capire che dobbiamo fare sistema per valorizzare questo patrimonio”. Prima dell’intervento di Tonino Augello per Delia, chiosa per Maurizio Venti dell’associazione “Circolo artigiani San Giuseppe” di Serradifalco che ha chiesto con forza che “Non sia un’occasione unica ma solo l’inizio di un percorso condiviso”. Concorde Fedele Messina che ha concluso i lavori dicendo: “Non rendiamo unica questa occasione, ma uniamo la nostra Passione”. Concluso il convegno, nel pomeriggio sono stati proiettati i video delle varie associazioni. Quindi in serata in piazza Madrice sono state rappresentate “Ultima Cena” (Grotte), “Spartenza” (Alia), “Orto, cattura e negazione di Pietro” (Sommatino), “Erode” (Naro), “Disperazione di Giuda” Marianopoli, “Scinnenza” (Serradifalco).

Sebastiano Borzellino

Circa redazione

Riprova

Palermo, mercoledì 7, ore 17, “MADRI SI NASCE” di Sara Favarò, Chiesa di San Giorgio dei Genovesi.

Il libro “MADRI SI NASCE”, edizioni Euno Book, di Sara Favarò, sarà presentato mercoledì 7 …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com