‘Storie di seduzione’ di Maria Magro esce dopo 20 anni

STORIE DI SEDUZIONE ha dalla sua un vero record, ci ha messo venti anni per avere finalmente il suo pubblico. Il film di Antonio Maria Magro, girato interamente in Valmarecchia, è infatti solo da questo mese su Amazon Prime.

Questo il prezzo pagato da questo film indipendente firmato da Maria Magro, per anni uno dei protagonisti della prosa radiofonica italo-svizzera, che ha debuttato alla regia cinematografica a diciassette anni col suo primo film. Qualche tempo dopo – si legge nelle note – Magro commette quello che lui stesso ha definito “il più grande errore della mia vita”, ovvero attaccare il cinema italiano ufficiale definendolo “scontato, banale, dilettantesco e perverso”. Stesso “errore” quando apre, anni dopo, una sua casa di produzione iniziando a girare il primo di tre film che aveva in programma: ‘Dov’era Lei a Quell’Ora?’, Storie di Seduzione’ e ‘1911’ (quest’ultimo non verrà mai girato per il costo troppo alto).

STORIE DI SEDUZIONE, suo secondo film dedicato a Tonino Guerra e al mondo della radiofonia, ha come protagonista l’attrice francese Florence Guérin, con Carrol Baker (la famosa diva di Hollywood a cui si deve il nome dell’indumento femminile Baby Doll), Marina Suma, gli attori di teatro Giancarlo Dettori e Walter Maestosi, la partecipazione amichevole di Oreste Lionello, suo portafortuna, e se stesso nel ruolo di co-protagonista, interpretando un personaggio “muto”. Musica di Roby Facchinetti con tema centrale per grande orchestra arrangiato dal maestro Fio Zanotti e fotografia curata da Cristiano Pogany. Ora il film vede appunto la luce su Amazon Prime, in versione restaurata e in alta definizione. Unico rammarico del regista è che Tonino Guerra non potrà vedere l’opera a lui dedicata e girata nei luoghi che gli erano più cari: il giardino dei frutti dimenticati di Pennabilli, il giardino pietrificato di Torre Bascio, il castello di Pietrarubbia, quello di Verucchio, Poggio Berni e altri luoghi della Valmarecchia in provincia di Rimini e di Pesaro e Urbino, ma di sicuro sarebbe contento di vedere che l’opera non è più nel cassetto. Il produttore romano Salvatore Alongi sta preparando ora l’uscita in America e in Canada del film, pandemia permettendo. Antonio Maria Magro, infine, sembra avere in preparazione un nuovo film.

Circa Redazione

Riprova

8 MARZO – WOMAN IN JAZZ. La Fondazione dedica un evento al mondo femminile con il contributo di diverse Donne, musiciste, imprenditrici, giornaliste. On demand sulla Brass Web TV dall’8 marzo 2021

Il Jazz non è solo musica, è una visione del mondo, di diverse immagini impalpabili, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com