Stoccava rifiuti tossici illegalmente a Venezia, denunciato

Due aree per un totale di mille metri quadrati, con all’interno una quantita’ di 200 metri cubi di rifiuti abbandonati tra cui eternit e altri materiali pericolosi, sono state sequestrate nell’isola veneziana di Murano dagli uomini del reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Venezia che hanno denunciato il proprietario degli spazi. Durante le attivita’ di controllo del territorio i finanzieri di Venezia hanno notato, in localita’ Sacca Serenella, un edificio, in fase di ristrutturazione e da utilizzare per la produzione e la lavorazione del vetro artistico con del materiale abbandonato.

Una ricognizione con l’elicottero ha permesso di individuare la presenza di amianto. Quindi ulteriori controlli hanno portato alla scoperta di un’ingente quantita’ di rifiuti speciali pericolosi nonche’ di rifiuti urbani ingombranti, il cui deposito incontrollato non autorizzato. Il responsabile dell’area e dell’edificio da cui proveniva il cemento amianto e’ stato denunciato all’autorita’ giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com