Stellantis e Tavares: “auto elettriche tra costi e stabilità sociale”

Il giornale Le Parisien sviluppa una intervista molto interessante all’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares e all’amministratore delegato della Renault, Luca de Meo. Tavares lancia il grido sui costi delle vetture al giornale Le Parisien: “Se i veicoli elettrici costano e saranno elitari, la classe media non potrà accedervi e avremo un problema di stabilità sociale. Per inciso, se non otteniamo volumi sufficienti, non avremo nemmeno un impatto positivo sul pianeta.

Aggiunge il manager lusitano su altri problemi: “Quando avremo solo auto pulite, sicure e convenienti, si continuerà a fare pressioni sull’automobile?. Siamo qui per proporre soluzioni, a patto che la società accetti che la libertà di movimento individuale, familiare e professionale rimanga un asse fondamentale del nostro stile di vita. Perché questo tema sia dibattuto, creeremo un forum per la libertà di movimento.

La sfida cinese

Sempre a Le Parisien, Tavares di Stellantis parla della sfida contro la Cina: “La Cina sta attaccando il mercato con prezzi molto bassi, forse sovvenzionati, ma questo è un altro argomento.

Conclude Tavares a Le Parisien: “Beneficiare di un effetto di scala sulla riduzione dei costi e, in definitiva, evitare danni sociali. Se non sei competitivo con i produttori cinesi, devi fare qualcosa: o vendi più caro, ma perdi quote di mercato e il tuo business diventa troppo grande; oppure vendi al prezzo imposto dalla concorrenza, ma rischiando di finire in rosso e di essere costretto a ristrutturare.

Circa Redazione

Riprova

Pubblico impiego, arriva il bonus “una tantum”: cosa è e quanto vale

La vecchia indennità di vacanza contrattuale, prevista per i dipendenti pubblici fra la scadenza di …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com