Stato-Mafia. Gasparri (Pdl): non alimentare contro Berlusconi manovre giudiziarie. Resa fu fatta da altri

“Nel ’92-’93 a cancellare il carcere duro per i boss della mafia fu l’Italia che aveva Scalfaro al Quirinale, Ciampi a Palazzo Chigi, Mancino al ministero dell’Interno e Conso a quello della Giustizia. Quella fu la resa dello Stato alle cosche. Alimentare contro Berlusconi o altri manovre giudiziarie serve soltanto ad allontanarci dalla verità, non individuando le vere responsabilità di quella stagione torbida, che fu precedente all’ingresso in politica di Berlusconi. Le date ed i fatti parlano chiaro. Si smantellino, perciò, costruzioni che non hanno fondamento, e si cerchi la verità, chiedendo alle persone che sono ancora sulla scena di raccontare perchè decisero quella ignominiosa resa di fronte la criminalità organizzata”. Lo ha dichiarato il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com