Spread vola a 250. Borse in rosso, preoccupano i dazi

Lo spread Btp-bund vola a 250 punti base sui livelli di metà giugno, il rendimento del Btp decennale torna al 3%. Pesa un clima sui mercati di avversione al rischio e c’è attesa per le decisioni dell’Italia in vista della ‘manovra’ di bilancio.

Le Borse europee proseguono in calo, impaurite dall’inasprimento delle tensioni commerciali. Sui listini nessun impatto dopo la decisione della banca d’Inghilterra di alzare il tasso d’interesse a 0,75% da 0,50%. I membri del comitato ritengono necessarie altre strette monetarie. L’euro prosegue in calo sul dollaro a 1,1617 a Londra. L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,8%. Giù Milano (-1,7%), Francoforte (-1,6%), Londra (-1,3%), Madrid (-1%) e Parigi (-0,7%). In rosso il settore dei materiali (-1,8%), la finanza (-1,5%), industria (-1,3%), l’energia (-1,2%). Piazza Affari è appesantita dalle perdite delle banche con Banco Bpm (-4,5%), Intesa e Unicredit (-4%) ed Mps (-3,6%). Male anche Poste (-4%), nonostante i dati positivi del semestre, e Tenaris (-4,7%), con i conti in crescita del secondo trimestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com