Un momento in Senato della discussione sulle proposte di questione pregiudiziale inerenti al decreto Sicurezza bis, Roma 5 agosto 2019. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Spettacolo viaggiante tra diritti e sicurezza

 

«I lavoratori dello spettacolo viaggiante hanno il diritto di allestire attrazioni e trattenimenti in tutti i Comuni, perché le norme nazionali lo consentono, nel rispetto delle linee guida, delle misure di sicurezza e dell’assunzione delle responsabilità poste a loro carico». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Giuseppe d’Ippolito, che a Montecitorio ha ricevuto Canio Vincenzo d’Amelio, coordinatore nazionale del sindacato di categoria Felsa-Snisv, della Cisl, con cui ha discusso dei problemi attuali del settore. «Mi appello al presidente dell’Anci, Antonio Decaro, perché presso i sindaci – continua il deputato del Movimento 5 Stelle – si prodighi in tal senso, affinché questi lavoratori, già molto colpiti dalle restrizioni legate alla pandemia, possano tenere i loro spettacoli senza difficoltà, garantendo quanto richiesto dalla normativa vigente». «Confido nella sensibilità del presidente Decaro e nell’attenzione viva dei sindaci, soprattutto – conclude D’Ippolito – in questa fase di crisi economica che richiede sempre maggiore collaborazione tra le istituzioni pubbliche, a vantaggio della ripresa del Paese che, tutti insieme, stiamo cercando di favorire».

Circa Redazione

Riprova

PAT – Assicurazione, il rimborso dei costi esteso alle associazioni di promozione sociale

Il rimborso degli oneri assicurativi viene esteso ai soci volontari anche delle associazioni di promozione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com