Spari fuori dalla Casa Bianca, Trump scortato via dalla sicurezza

Spari fuori dalla Casa Bianca, Trump scortato via durante la conferenza stampa. Attimi di paura per Donald Trump, scortato via dagli uomini della sicurezza durante la conferenza stampa sul coronavirus per una sparatoria avvenuta all’esterno della Casa Bianca.

Stando alle prime informazioni emerse e alle prime ricostruzioni della vicenda, un agente avrebbe sparato a un sospettato armato, che si troverebbe in ospedale. O meglio, che stando a quanto riferito da Trump è stato portato in ospedale in seguito alla sparatoria. Non si hanno notizie più aggiornate sul presunto aggressore. Per la presenza di una minaccia armata e senza sapere se ci fossero altre persone nei pressi della Casa Bianca, il Presidente Trump è stato immediatamente scortato via dagli uomini della sicurezza, che lo hanno prelevato nella sala stampa della Casa Bianca.

La Casa Bianca è finita in lockdown per alcuni minuti, con i giornalisti che si sono trovati bloccati nella sala stampa senza conoscere il motivo dell’allarme. Nel giro di pochi minuti Trump è tornato sul podio e ha ripreso la conferenza stampa che aveva interrotto dopo poche parole. Trump ha informato i cronisti della sparatoria avvenuta all’esterno della Casa Bianca e ha fatto sapere di non aver avuto paura, anzi, di essere sempre stato convinto del fatto che sarebbe tornato sul palco per concludere la conferenza stampa. “Vi sembra che stia tremando per il terrore? Lo sappiamo che il mondo è un posto molto pericoloso. Comunque non ho mai pensato di non tornare qui e terminare la conferenza stampa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com