Spagna. Vicepremier non sposato in chiesa: arcivescovo contro

Valladolid Ricardo Blazquez arcivescovo di Spagna, non piace la decisione adottata dal municipio della città castigliana di designare la nuova vicepremier Soraya de Santamaria per il “pregon”, il discorso di apertura delle cerimonie della settimana santa, perchè l’esponente del Partido Popular al governo non si è sposata in chiesa ma solo con cerimonia civile. Lo riferisce la stampa di Madrid. Blazquez, ex-presidente della conferenza episcopale spagnola, ha detto secondo Efe che avrebbe voluto essere consultato dal comune prima che prendesse la decisione ed ha parlato della “situazione matrimoniale” della Numero Due del governo del premier Mariano Rajoy. Un commento, ha precisato, ispirato al “Diritto canonico”. Successivamente l’arcivescovo ha precisato in una nota che le sue dichiarazioni erano state estratte da una conversazione “off the record” con alcuni giornalisti e che non corrispondono a quanto da lui detto. Santamaria, nata nel 19871 a Valladolid, che aprirà le cerimonie della celebre settimana santa della città castigliana nella cattedrale il 23 marzo prossimo, non ha reagito ai commenti del prelato. Prima di lei un’altra dirigente del Partido Popular, riferisce El Pais, la segretaria generale Maria Dolores de Cospedal, eletta l’anno scorso presidente del governo regionale della Castiglia La Mancia, era stata criticata da un altro alto prelato, l’allora cardinale arcivescovo di Toledo Antonio Canizares, perchè madre di un bambino ottenuto grazie alla fecondazione artificiale senza essere sposata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com