Spagna, riammesse militari con tatuaggi

 Il ministero della difesa spagnolo diretto dal mese scorso dalla socialista Margarita Robles ha reso noto di avere riammesso due aspiranti militari escluse dal concorso di ammissione alla carriera di ufficiali per dei tatuaggi sulle gambe.

   Le due giovani donne sono state riammesse in base alle nuove norme di parità fra i due sessi adottate nei giorni scorsi dalla nuova ministra socialista.

I tatuaggi restano vietati normalmente se sono visibili quando i militari vestono l’uniforme ‘comune per donne e uomini’ ossia in pantaloni. Il divieto però non si applica parti invece scoperte nelle uniformi con gonne per non introdurre una discriminazione nei confronti delle donne ha stabilito Robles. L’uguaglianza fra donne e uomini è stata dichiarata uno dei pilastri della politica del governo Psoe dal premier Pedro Sanchez, che ne ha affidato la responsabilità alla vicepremier Carmen Calvo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com