Spagna. Rajoy cambierà la legge sull’aborto

Il governo spagnolo di centrodestra del premier Mariano Rajoy, modificherà la legge di depenalizzazione dell’aborto approvata nel 2010 con l’esecutivo precedente del socialista Josè Luis Zapatero. La modifica serve in particolare per reintrodurre l’esigenza del consenso dei genitori per le minori che intendono abortire, ha annunciato oggi il ministro della giustizia Alberto Gallardon. La legge spagnola attuale consente alle ragazze fra i 16 e i 18 anni di decidere senza il consenso dei genitori, che devono tuttavia essere informati. Gallardon ha inoltre indicato che la riforma si ispirerà alla dottrina espressa al riguardo dalla Corte Costituzionale. La corte deve ancora pronunciarsi su un ricorso presentato nel 2010 contro la nuova legge dal Partido Popular di Rajoy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com