Spagna. Conferenza separatismo basco, Eta verso lo scioglimento

Dopo un cessate il fuoco permanente oggi l’Eta potrebbe annunciare la fine della lotta armata e sua dissoluzione, mettendo fine a quattro decenni di violenza. L’appuntamento storico è la “Conferenza internazionale di pace” sul separatismo basco che si svolge a San Sebastian, in Spagna, e organizzata da diverse Ong internazionali. L’appuntamento cade nel quadro di un generale indebolimento della causa del separatismo armato basco e della stessa struttura dell’Eta, decimata dagli arresti. L’organizzazione sta rispettando una tregua unilaterale dichiarata in dicembre e il mese scorso 700 detenuti dell’Eta hanno lanciato un appello ai loro compagni ancora in clandestinità a lasciare la lotta armata. Quasi contemporaneamente l’Ekin, considerato l’ultimo ‘braccio politico’ dell’Eta, ha annunciato il proprio scioglimento. Una dichiarazione accolta con scetticismo dal governo di Madrid, che esige da sempre il totale disarmo dell’organizzazione basca. La sinistra “abertzale”, indipendentista radicale, basca e i nazionalisti moderati del Pnv premono perché‚ la riunione porti all’adozione di un documento comune che fissi il quadro per un possibile abbandono delle armi da parte dell’Eta. Secondo il leader Pnv Inigo Urkullu, l’Eta potrebbe rendere pubblico un comunicato per “identificare la sua fine definitiva”, senza però sciogliersi prima delle politiche anticipate spagnole.

La conferenza si tiene anche in vista delle elezioni politiche anticipate in Spagna del 20 novembre, che in base ai sondaggi dovrebbero segnare il ritorno al potere del Partido Popular (Pp) e il contestuale incremento della sinistra indipendentista. Quasi tutte le forze politiche basche e spagnole, come pure i due principali sindacati del Paese, Ccoo e Ugt, hanno annunciato la loro partecipazione, come anche il Partito socialista basco Pse, emanazione del Psoe del premier Jos‚ Luis Zapatero. Non ci saranno, invece, i rappresentanti dei due governi, quello nazionale e quello regionale basco pure a guida socialista, e del Pp, molto minoritario nel Paesi Basco. Personalità internazionali, fra cui l’ex segretario generale dell’Onu Kofi Annan e il leader dello Sinn Fein nordirlandese, Gerry Adams, saranno in questi giorni nella città dei Paesi Baschi.

Circa redazione

Riprova

Von der Leyen: “Prepariamoci a taglio totale gas russo”

“Dobbiamo prepararci a ulteriori interruzioni dell’approvvigionamento di gas, anche a un taglio completo dalla Russia. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com