Sondaggio Ipsos: La Lega al 34%. M5S perde 1,5%. FI rischia di scomparire

La Lega di Matteo Salvini si conferma il primo partito. Il Movimento 5 Stelle per un punto e mezzo ma è saldamente alle spalle dell’alleato di governo. Il Pd riesce a mantenere lo zoccolo duro del suo elettorato. Mentre Forza Italia continua a perdere voti. Questo è il quadro tracciato da Nando Pagnoncelli nell’ultimo sondaggio dell’Ipsos sulle intenzioni di voto degli italiani.

La Lega continua a guadagnare consensi: balza al 33,8% guadagnando, rispetto alla rilevazione di settembre, lo 0,3%. La prevalenza della Lega “si giustifica, secondo il sondaggista, con la preponderante presenza sui media del suo leader e con la capacità di centrare argomenti di vasto impatto”. Se il tema immigrazione è sempre forte, il partito del vicepremier guadagna consenso grazie al tema “delle pensioni e di quota 100, molto sentito da una parte rilevante dell’elettorato, soprattutto tra i lavoratori del Nord”. I 5Stelle in un mese sono scesi dal 30 al 28,5 per cento: un punto percentuale e mezzo perso sul campo, secondo Ipsos, per “alcune difficoltà degli ultimi tempi, in particolare in relazione al decreto per la ricostruzione del ponte Morandi e alla nomina del commissario”. Cui si aggiungono le incertezze legate al reddito di cittadinanza. Il Pd resta stabile al 17% grazie anche alla manifestazione di domenica che ha compattato la base dei Dem. Forza Italia continua a perdere consensi e in un mese cede sul campo quasi un punto percentuale. Consensi questi tutti ‘acquisiti’ dalla Lega di Salvini.

Alto è il gradimento del governo e la sfida tra i due vicepremier è vinta da Matteo Salvini.

“In sostanza – conclude Pagnoncelli – pochi cambiamenti, con l’eccezione della difficoltà registrata per il MoVImento 5stelle. È evidente che la distribuzione delle risorse che si attuerà nel DEF sarà cruciale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com