Sondaggi, Italia divisa in due. Coalizione giallo-rossa vince nelle città sopra i 60mila abitanti

Il sondaggio ASMEL spacca l’Italia. E’ un Paese diviso in due il nostro almeno secondo le ultime ricerche con le città sopra i 60mila abitanti che preferiscono il governo giallo-rosso mentre il Centrodestra, guidato da una Lega in crescita, spopola nei piccoli Comuni. Si tratta naturalmente di risultati ipotetici visto che per le conferme ufficiali, almeno per quanto riguarda questi sondaggi, bisogna aspettare il mese di gennaio con le votazioni in Emilia-Romagna e in Calabria.

Un’Italia divisa in due. Le grandi città sembrano apprezzare la nuova intesa M5s-PD con la coalizione giallo-rossa che dovrebbe sfiorare il 49,9%. Cifre importanti se riferite agli ultimi risultati in Umbria che hanno registrati delle percentuali molto più basse. Centrodestra in calo? Andando ad analizzare bene i dati no visto che nei piccoli Comuni la coalizione formata da Lega, FdI e Forza Italia raggiunge addirittura il 51,5%. Sembra essere proprio questa la forza dell’opposizione visto che unendo le due percentuali raggiunge il 49,1% contro il 43,9%. Un divario che sembra ridotto rispetto ai precedenti sondaggi ma si tratta comunque di numeri che sono in continua evoluzione.

 Andando ad analizzare nei dettagli le percentuali singole dei partiti possiamo notare un boom della Lega nelle piccole città. Il Carroccio nei Comuni con meno di 10mila abitanti raggiunge il 38,7%. Differenze anche nel M5s. Il partito di Di Maio perde 8 punti (da 21% al 13,5%) nel confronto tra grandi città e quelle più piccole. Stabili, invece, PD (18,7%) e Forza Italia (6,6%). Da segnalare una crescita per adesso solo nei Comuni con più di 60mila abitanti per Italia Viva che si assesta intorno al 9%. Cifre superiori sicuramente ai precedenti sondaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com