Sondaggi, come cambiano gli equilibri in vista delle regionali

In attesa dell’appuntamento elettorale in Emilia-Romagna e Calabria, è il Partito Democratico il principale protagonista dell’ultimo sondaggio settimanale realizzato da Swg per La7. Il partito guidato da Nicola Zingaretti  sale infatti di quasi un punto e mezzo percentuale rispetto all’ultima rilevazione.

Il Pd passa dal 17 al 18,4%, appena sotto il risultato delle politiche 2018, nonostante la scissione di Matteo Renzi.

Primo partito resta sempre la Lega di Matteo Salvini, stabile al 32,9% secondo la rilevazione Swg, mentre si ferma l’ascesa di Fratelli d’Italia: leggera flessione per il partito di destra guidato da Giorgia Meloni, che scende dal 10,5 al 10,4%.

Sale Forza Italia, dal 5,5 al 5,8%: le tre forze della coalizione di destra assieme arriverebbero vicine al 50%.

In calo il Movimento 5 Stelle, alle prese con l’addio di diversi parlamentari: il partito guidato da Di Maio scende dal 15,7 al 15,2 per cento.

Sostanzialmente stabile Italia Viva di Matteo Renzi, dato al 4,8%, sotto alla soglia di sbarramento al 5% prevista dalla bozza della nuova legge elettorale in discussione in commissione Affari costituzionali alla Camera.

Sotto l’ipotetica soglia e in calo anche Liberi e Uguali, dal 3,7 al 3,1%, e Azione, il nuovo partito di Carlo Calenda, giù dal 3,3 al 2,9 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com