Somalia. Attentanto al ministro degli Interni Hussein: è salvo, morti i 10 uomini della scorta

E’ riuscito a scampare ad un attentato il ministro degli Interni somalo, Abdikarin Guled Hussein, dove invece hanno perso la vita una decina di uomini della scorta. L’attentato è stato compiuto da parte di presunti miliziani appartenenti al gruppo islamico Al Shabaab, durante una visita del ministro a Marka, capoluogo della regione di Shabeellaha, ex roccaforte dei militanti somali. La notizia viene diffusa dall’emittente radiofonica locale Shabelle, secondo cui il convoglio militare che lo scortava è stato attaccato alla periferia della città di Shalanbod. Lo scorso 12 settembre il nuovo presidente somalo, Hassan Sheikh Mohamud e il ministro degli Esteri keniano, Sam Ongeri, uscirono indenni a un attentato avvenuto nei pressi di un hotel della capitale, Mogadiscio, durante una conferenza stampa. A Baidoa, città a nord della capitale controllata dalle truppe governative, almeno 20 presunti terroristi di Al Shabaab sono evasi la notte scorsa dal carcere. I media locali riferiscono che i detenuti sono fuggiti nel corso di alcuni disordini che si sono verificati all'interno del carcere, ma le autorità temono che dietro al loro evasione, ci sia anche l’aiuto  delle guardie carcerarie. Il governatore della regione di Bay, Abdifatah Ibrahim Gesey, fa sapere che è partita la caccia all'uomo in tutta l’area. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com