Sisi ed Isis: l’Egitto si vendicherà

 Il presidente Abdel-Fattah al-Sisi ha avvertito che l’Egitto “si riserva il diritto di reagire” nei modi che riterrà più opportuni alla decapitazione di 21 cristiani copti egiziani perpetrata dall’Isis nella confinante Libia e mostrata in queste ore in un video. Sisi ha poi confermato il divieto agli egiziani di viaggiare in Libia, impegnandosi a rimpatriare chi vi si trovi. Gli assassini dei copti meritano la maledizione di Allah, ha tuonato intanto il Gran Muftì dell’Egitto. Aerei dell’esercito hanno colpito obiettivi dell’Isis in Libia in risposta all’uccisione dei 21 copti e sono tornati indenni alle loro basi.     Nell’annuncio, riferisce il sito del quotidiano Al Ahram, l’esercito egiziano ha precisato di aver colpito diversi obiettivi tra cui “campi di addestramento e depositi di armi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com