Siria, ‘Ispettori Opac entrano a Duma. Trovata fossa con 300 corpi’

Gli ispettori dell’Opac sono entrati ieri a Duma, la cittadina colpita da un presunto attacco chimico il 7 aprile scorso, per indagare sull’accaduto.

La tv di Stato siriana afferma che gli ispettori dell’Opac sono entrati a Duma accompagnati dalla polizia siriana presente sul posto. La loro prima visita sul luogo del presunto attacco chimico si è conclusa nel pomeriggio prima del tramonto.

Da giorni si attendeva l’avvio della missione degli esperti giunti venerdì scorso a Damasco con il mandato di verificare la fondatezza delle accuse rivolte al governo siriano di aver fatto uso di armi chimiche. Per ragioni di sicurezza il governo siriano e le autorità russe nel paese non avevano dato il via libera all’Onu di rilasciare l’autorizzazione formale agli ispettori Opac per recarsi a Duma, pattugliata dalla polizia siriana e da quella militare russa.

Una fossa comune con 30 cadaveri è stata scoperta sempre a Duma, secondo quanto afferma la tv di Stato siriana citando fonti militari.

‘Chiediamo ai paesi occidentali responsabili dell’attacco illegale in Siria di smettere di manipolare l’opinione pubblica e interferire nel lavoro delle organizzazioni internazionali’, afferma la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova rispondendo alle accuse di Parigi. Zakharova ha sottolineato che il ritardo subito dagli esperti dell’Opac è dovuto ‘alle ultime sacche’ di miliziani presenti a Duma.

‘L’intervento in Siria a tre di Francia, Gran Bretagna e Usa non c’entra nulla con l’Iraq e la Libia. Noi non abbiamo dichiarato la guerra a nessuno e non siamo intervenuti dichiarando guerra’, ha detto il presidente francese Emmanuel Macron alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo ha difeso la scelta dei raid in Siria: ‘I raid erano necessari e sono stati limitati ad alcuni obiettivi e non ci sono state vittime’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com