Siria. 21 morti in campo rifugiati palestinesi

Sono 21 civili, le persone uccise ieri sera da colpi di mortai che hanno colpito il campo di rifugiati palestinesi a sud di Damasco. L’Osservatorio siriano per i diritti umani non ha saputo precisato da chi siano stati lanciati i colpi di mortaio, mentre l’agenzia ufficiale Sana ha riferito di un “gruppo terroristico che ha colpito il campo di Yarmuk con colpi di mortaio a partire da Tadamun, uccidendo e ferendo civili”. Diversi militanti hanno affermato che dopo l’attacco i rifugiati palestinesi hanno impugnato le armi al fianco dei ribelli. Secondo l’ong, il campo di Yarmuk è diviso tra sostenitori e detrattori del movimento palestinese radicale che sostiene il regime di Bashar al Assad, il Fronte popolare di liberazione della Palestina-Comando generale. Ieri sera si è tenuta una manifestazione ostile al leader del movimento palestinese filo-Assad, Ahmad Jibril. Yarmuk ospita il più grande numero di rifugiati palestinesi in Siria con 148.500 persone registrato presso le Nazioni Unite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com