Sicilia e manager sanità. Lantieri (FI): “Su liste d’attesa un segno di civiltà”

‘Finalmente si intravede per la sanità pubblica siciliana la possibilità di un vero cambio di passo, con la fissazione di obiettivi precisi ed obbligatori che i manager dovranno raggiungere ogni anno, a pena di decadenza.

Che fra questi obiettivi vi sia la riduzione drastica delle liste d’attesa è un segno di civiltà, di fronte ad una situazione divenuta ormai insostenibile, soprattutto per quelle categorie socialmente più fragili e per coloro che presentano patologie gravi.

Un plauso quindi al governo regionale per il forte segnale di discontinuità rispetto al passato, con la speranza che davvero tutti i manager entrino nel giusto spirito di servizio per le nostre comunità.

Per quanto riguarda l’Azienda sanitaria di Enna, non posso che essere contenta per un cambio ai vertici che era diventato ormai indispensabile dopo un lungo periodo di gestione che definire dittatoriale è quantomeno eufemistico.

Confidiamo ora nella capacità del nuovo manager dott. Zappia perché si instauri un dialogo col territorio e soprattutto si facciano scelte che pongano al centro i diritti dei malati e delle loro famiglie’.

Lo dichiara Luisa Lantieri, deputata regionale di Forza Italia e Vicepresidente dell’ARS.

Circa Redazione

Riprova

Strage di Cutro che costò la vita a quasi 100 persone: chiesto il rinvio a giudizio, non per gli scafisti, ma per sei militari di Stato

La Procura di Crotone ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro militari della Guardia …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com