Shakespeare: in un libro di piante spunta il vero ritratto

Potrebbe essere il primo e unico ritratto contemporaneo di William Shakespeare, eseguito quando il grande autore era ancora in vita. Lo ha scovato il botanico e storico britannico Mark Griffiths in un volume di 1500 pagine sulle piante datato 1598. Secondo lo studioso, la raffigurazione di un uomo con folti riccioli e i baffi sarebbe proprio quella del Bardo attorno a cui restano una serie di misteri, a partire dalla sua esatta fisionomia. Griffiths avrebbe decifrato un codice dell’epoca Tudor sotto l’immagine che ricondurrebbe a Shakespeare, ritratto all’età di 33 anni. Il lavoro dello studioso verrà pubblicato sul magazine Country Life  che parla con un certo entusiasmo di scoperta letteraria del secolo. Le immagini che abbiamo di Shakespeare sono state tutte realizzate dopo la sua morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com