Sfilata di leader politici al Vinitaly 2018

Intense trattative fra i partiti in vista di un inizio settimana che dovrà trovare uno sbocco allo stallo registrato fin qui sulla formazione del nuovo governo. E le trattative passano per la fiera di Verona dove, all’inaugurazione di Vinitaly, la kermesse annuale sul vino, tra stand e padiglioni regionali si registra un nuovo stallo. Non solo è sfumato l’atteso incontro tra Matteo Salvini e Luigi Di Maio ma i due leader, a distanza, sono tornati a battagliare. Il leader della Lega chiede a M5s di ‘fare uno sforzo in più’. Il candidato premier pentastellato avverte la Lega che se insiste con il centrodestra unito fa un danno all’Italia. Per di più Di Maio torna a mettere sul tavolo l’ipotesi di governo M5S-Pd: ‘L’ipotesi di un governo del cambiamento la proponiamo anche al Pd, io voglio fare un appello al senso pratico a tutti, non ci si può fermare e bloccarsi sulle logiche politiche’.

‘Noi non siamo fermi, lavoriamo per un contratto di governo sui temi, per capire gli obiettivi comuni tra il programma del M5S e quelli della Lega e del Pd. L’ipotesi di un governo del cambiamento la proponiamo anche al Pd, io voglio fare un appello al senso pratico a tutti, non ci si può fermare e bloccarsi sulle logiche politiche’, afferma il capo politico del M5S Luigi Di Maio nel corso della sua visita al Vinitaly che, sull’ipotesi di un mandato esplorativo alla presidente del Senato Elisabetta Casellati aggiunge: ‘Questo lo decide il presidente, ma voglio che sappiate che il Movimento Cinque Stelle è al lavoro per un governo che dia risposte, chi si ostina a proporre un centrodestra unito propone una strada non percorribile e che può fare anche danno al Paese. Il voto regionale può avere un valore nazionale quando vanno al voto più regioni, di grandi dimensioni e quando il voto è temporalmente distante da un voto nazionale. Qui non c’è nessuno di questi tre casi. E quindi i risultati elettorali del Friuli Venezia Giulia, come anche quelli del Molise, non possono avere una concreta influenza sulle vicende nazionali.

‘Non c’è nessun incontro con Di Maio’,   afferma il leader della Lega Matteo Salvini nel corso della sua visita al Vinitaly.  Salvini è arrivato poco dopo le 10.30, assediato da telecamere e giornalisti. E ha avvertito: ‘Oggi non c’è spazio per la politica’. Quindi il leader della Lega si è avviato al padiglione dell’Emilia-Romagna.

Che bicchiere offrirei a Di Maio? ‘Uno Sforzato perché si deve sforzare a fare qualcosa di più. Io un bicchiere di vino lo berrei con tutti, sono gli altri che devono decidere che tipo di vino bere’, sottolinea  Salvini facendo una metafora ‘enologica’ sulla partita di governo.

Moreno Manzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com