Serbia, indagini esplosive su noti avvocati romani, traffici illeciti, mafia. L’Italia trema

Una bomba che potrebbe destabilizzare il mondo finanziario italiano e non solo. La notizia parte dalla Serbia : noti avvocati romani gestori di introiti provenienti da attività illecite di associazioni mafiose che spostano i fondi e li riposizionano utilizzando il sistema finanziario Serbo.

Una notizia confermata da fonti interne del Viminale che Progetto Italia News per tutelare la loro incolumità non può rivelare.

Nel corso delle Indagini sono emersi nomi di noti Studi e Legali Romani collegati a società e conti correnti aperti tramite l’appoggio di legali serbi. Società veicolo con connesse posizioni bancarie atte a ricevere sia dall’Italia che da paesi dell’est flussi sempre riconducibili ad Italiani appartenenti ad associazioni Mafiose.

“La Serbia – spiega il Capo della Polizia Rodoljub Milović, a capo dell’Ufficio della Criminalpol serba – ad oggi ha un sistema finanziario molto semplice, con tassazione agevolata e giustificazione dei flussi autorizzata a monte direttamente dagli ufficiali Bancari. Tutte gli spostamenti dei flussi avvengono per tramite dei “Pay Order” sistema molto riservato tra banca e cliente, per rendere più chiaro il sistema basta fare un tuffo nel passato di 15 anni e prendere l’esempio della Svizzera, bene, ad oggi il sistema Bancario Serbo è uguale”.

Sempre durante le Indagini, Il Capo della Polizia aggiunge che, dopo aver fatto dei riscontri con l’Autorità Giudiziaria Italiana e l’Interpool “risultano collegamenti ad una branca di smistamento fondi, anche se di minore rilievo, ma di estrema importanza della grande indagine di ‘Mafia capitale’ e ad altre attività investigative coperte da segreto istruttorio”

A far capo delle attività poste ad indagini dagli inquirenti Serbi, risultano dei famosi studi legali associati Romani, entrambe siti in Via Panama 52 Roma, e con sedi sparse in tutta Italia. Nel mirino lo studio Lexjus Sinacta www.lslex.com e lo studio Legale Cicinelli&Partners www.avvocaticecinelliepartners.it

Tra gli avvocati posti a fermo per le indagini in corso dalle autorità Serbe con diniego ad esercitare ci sono legali di spicco: Giuseppe Martina, Massimiliano Monti, Vinicio Viol, Riccardo Acerenze, Cesare Placlanica, Salvo Pace.

Si attendono svilupppi inquietanti della vicenda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com