Sempre più pubblicità di alcolici nei film per teenager

Una volta nei film c’era quasi sempre una scena nella quale era presente un personaggio che fumava, pian piano il fumo nei film è andato a scemare e quindi è meno il rischio fuorviante per gli adolescenti. E se una delle peggiori dipendenze ‘esce’, si fa presto a metterne una seconda: l’alcol. Sono sempre di più’ le marche di alcolici contenute nelle pellicole preferite dagli adolescenti. Viaggiano, infatti, con un incremento del 5,2% all’anno, da 80 a 145 marche diverse, per un totale di 2.433 differenti bevande alcoliche rilevate nei 1.400 film più visti dai giovanissimi fra il 1996 e il 2009 negli Stati Uniti. Le hanno contate i ricercatori della Geisel School of Medicine alla Dartmouth University, New Hampshire, in una ricerca pubblicata sull’edizione online di Jama Pediatrics. Lo studio ha considerato 1.400 film destinati ai teenager proiettati nella top 100 dei box office degli Stati Uniti. “Il trend del fumo nei film per giovani è calato del 7% ogni anno per i divieti imposti dalle normative nel tempo” spiegano gli studiosi. “Al contrario gli spot sugli alcolici aumentano costantemente perché sono soggetti solo a restrizioni limitate ma tali visioni potrebbero influenzare il comportamento dei teenager e stimolare il consumo degli alcolici anche in ragazzini di 12-13 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com