Scontri tra polizia e manifestanti, un morto e 53 feriti davanti al palazzo presidenziale al Cairo

Nello scontro avvenuto ieri tra manifestanti armati di bombe molotov e polizia, un uomo è rimasto ucciso davanti al palazzo presidenziale al Cairo. Lo ha annunciato un alto responsabile delle autorità sanitarie egiziane. Mohammed Hussein Qarni, 23 anni, ha perso la vita in seguito a delle lesioni riportate davanti al palazzo presidenziale, come ha riferito Ahmed al-Ansari, vice presidente delle autorità sanitarie, che ha aggiunto che 53 persone sono rimaste ferite negli scontri che hanno interessato diverse città egiziane. La polizia ha annunciato che di venti persone sono state arrestate. Nei filmati trasmessi in televisione, si vede la polizia trascinare un uomo nudo all’interno di un mezzo blindato. Mentre la presidenza della Repubblica ha avvertito, in un comunicato, che le forze di sicurezza agiranno “con la massima fermezza per applicare la legge e proteggere gli edifici pubblici”, oltre a sottolineare che “le forzer politiche che hanno incitato (a questi atti) se ne assumeranno la piena responsabilità”.

Circa redazione

Riprova

Afghanistan: Talebani approvano primo bilancio senza aiuti

I Talebani, al governo in Afghanistan, hanno approvato il primo bilancio dello Stato che non …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com