Scissione parziale non proporzionale di Enel Green Power in favore di Enel

Enel S.p.A. ed Enel Green Power S.p.A. comunicano che oggi è stato stipulato l’atto di scissione relativo alla scissione parziale non proporzionale di EGP in favore di Enel. Gli effetti civilistici della Scissione decorreranno dall’ultimo istante del 31 marzo 2016 a seguito dell’iscrizione dell’atto di scissione presso i competenti uffici del Registro delle Imprese di Roma, che si prevede avvenga entro il prossimo 29 marzo 2016. Dalla Data di Efficacia decorreranno anche gli effetti contabili e fiscali della Scissione. Per quanto concerne in particolare gli effetti della Scissione sulla negoziazione delle azioni ordinarie EGP, si precisa che:

  • con riferimento al Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (il MTA), le azioni ordinarie EGP continueranno ad essere negoziate fino alla chiusura dei mercati del 31 marzo 2016 e, pertanto, gli effetti della Scissione si produrranno dal 1° aprile 2016, data dalla quale le azioni ordinarie EGP saranno revocate dalla quotazione sul MTA;
  • con riferimento invece ai mercati azionari gestiti dalle Borse di Madrid, Barcellona, Bilbao e Valencia (i Mercati Azionari Spagnoli) attraverso il Sistema de Interconexión Bursátil – SIBE (SIBE), le azioni ordinarie EGP continueranno ad essere negoziate fino alla chiusura dei mercati del 30 marzo 2016, saranno sospese dalla negoziazione il 31 marzo 2016 e saranno revocate dalla quotazione in data 1° aprile 2016.

Dal 1° aprile 2016 avrà inizio la negoziazione sul MTA delle azioni ordinarie Enel di nuova emissione. A seguito del completamento della Scissione diventeranno efficaci il diritto di recesso e il diritto di vendita esercitati dagli azionisti EGP che non hanno concorso all’approvazione della Scissione, così come gli acquisti avvenuti nel contesto dell’offerta in opzione e prelazione delle azioni ordinarie EGP che hanno formato oggetto di recesso o vendita. Il regolamento delle n. 16.428.393 azioni ordinarie EGP per le quali sono stati validamente esercitati il diritto di recesso o il diritto di vendita e che sono state integralmente acquistate dagli azionisti EGP a ciò legittimati si prevede che abbia luogo il 1° aprile 2016, al valore di liquidazione di Euro 1,780 per azione. Il pagamento del prezzo delle suddette azioni sarà effettuato dagli azionisti EGP che abbiano aderito all’offerta in opzione e prelazione tramite gli intermediari depositari partecipanti al sistema di gestione accentrata Monte Titoli S.p.A. e al sistema gestito dalla Sociedad de Gestión de los Sistemas de Registro, Compensación y Liquidación de Valores, S.A.U. (IBERCLEAR) presso cui sono stati presentati i moduli di adesione all’offerta e al quale EGP ha già comunicato i risultati dell’assegnazione. Si prevede che le azioni ordinarie EGP acquistate nel contesto dell’offerta in opzione e prelazione saranno accreditate agli aventi diritto, tramite i rispettivi intermediari depositari, il medesimo 1° aprile 2016. In pari data, il valore di liquidazione sarà accreditato agli azionisti EGP che hanno validamente esercitato il diritto di recesso o di vendita per il tramite dei rispettivi intermediari depositari partecipanti al sistema di gestione accentrata Monte Titoli S.p.A. e a IBERCLEAR. Si segnala che gli azionisti EGP diversi da Enel che abbiano aderito all’offerta in opzione e prelazione riceveranno, ad esito delle operazioni di concambio, azioni ordinarie Enel di nuova emissione sulla base del rapporto di cambio di 0,486 azioni Enel per ciascuna azione ordinaria EGP portata in concambio. A seguito del completamento della Scissione, tutte le n. 1.570.621.711 azioni ordinarie EGP detenute dagli azionisti EGP diversi da Enel saranno annullate e concambiate con azioni ordinarie Enel di nuova emissione, in applicazione del citato rapporto di cambio di 0,486 azioni Enel per ciascuna azione EGP portata in concambio, senza conguagli in denaro. In favore di Enel verranno destinate – e contestualmente annullate in ossequio al divieto di cui all’art. 2504-ter, comma 2, c.c., come richiamato dall’art. 2506-ter, comma 5, c.c. – complessive n. 1.005.717.849 azioni ordinarie Enel, a fronte dell’annullamento, in sede di concambio, di complessive n. 2.069.378.289 azioni ordinarie EGP detenute dalla stessa Enel e riferibili al compendio oggetto della Scissione. Pertanto, a fronte dell’emissione di n. 763.322.151 nuove azioni ordinarie Enel destinate ai soci di EGP diversi da Enel, il capitale sociale di Enel sarà aumentato di nominali Euro 763.322.151 e risulterà quindi pari ad Euro 10.166.679.946, interamente sottoscritto e versato, e dunque suddiviso in n. 10.166.679.946 azioni ordinarie dal valore nominale di Euro 1 ciascuna. Poiché, a seguito del completamento della Scissione, tutte le n. 3.640.000.000 azioni ordinarie EGP rappresentanti la quota del capitale sociale di EGP corrispondente al compendio oggetto della Scissione saranno integralmente annullate, il capitale sociale di EGP sarà ridotto dagli attuali complessivi Euro 1.000.000.000 a complessivi Euro 272.000.000, diviso in n. 1.360.000.000 azioni ordinarie del valore nominale di Euro 0,20 ciascuna. Le azioni ordinarie Enel assegnate in sede di concambio saranno emesse in regime di dematerializzazione ai sensi della normativa vigente e avranno diritti e data di godimento uguali a quelle delle azioni ordinarie Enel già in circolazione (cedola in corso n. 24). La record date del concambio per le azioni ordinarie EGP detenute nei sistemi centralizzati di clearing italiano e spagnolo sarà il 4 aprile 2016; di conseguenza le azioni ordinarie Enel di nuova emissione verranno registrate nei conti dei possessori il 5 aprile 2016 esclusivamente per il tramite degli intermediari depositari partecipanti al sistema di gestione accentrata Monte Titoli S.p.A. Agli azionisti EGP verrà attribuito un numero intero di azioni ordinarie Enel di nuova emissione. Nessun onere verrà posto a carico degli azionisti EGP per le operazioni di concambio. Per agevolare l’operazione, sarà messo a disposizione degli azionisti EGP un servizio per consentire di arrotondare all’unità immediatamente inferiore o superiore il numero di azioni ordinarie Enel spettanti in applicazione del rapporto di cambio, senza aggravio di spese, bolli o commissioni. Per effetto del concambio, Enel risulterà l’unico socio di EGP, le cui azioni ordinarie pertanto – come sopra ricordato – saranno revocate dalla quotazione sul MTA e sui Mercati Azionari Spagnoli. In considerazione della circostanza che le azioni ordinarie EGP negoziate sui Mercati Azionari Spagnoli saranno concambiate con azioni ordinarie Enel non quotate nei predetti mercati, e in conformità con quanto comunicato dall’Autorità di vigilanza spagnola (Comisión Nacional del Mercado de Valores), EGP ha nominato Banco Bilbao Vizcaya Argentaria, S.A. e Banco Santander, S.A. quali banche agenti che opereranno come intermediari “di collegamento” per consentire a coloro che detengano azioni ordinarie EGP attraverso il sistema di gestione accentrata spagnolo IBERCLEAR di vendere sul MTA, a seguito del completamento della Scissione e fino al 5 maggio 2016, le azioni ordinarie Enel ricevute in concambio senza costi aggiuntivi derivanti dalla vendita su un mercato estero. Decorso tale termine, i suddetti azionisti potranno vendere sul MTA le azioni ordinarie Enel ricevute in concambio attraverso intermediari autorizzati, sostenendo i costi dell’operazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com