Sciopero europeo. Tensione alta nelle piazze italiane, scontri tra polizia e studenti: feriti 16 agenti

Fumogeni, lanci di sassi, lunghi cortei nelle strade.  E' stata alta la tensione nelle piazze italiane dove migliaia di studenti hanno manifestato in occasione dello sciopero generale (indetto dal Ces, Confederazione Europea Sindacati) contro le politiche di austerità e i tagli alla spesa pubblica decisi da quasi tutti gli stati membri dell'Unione Europea.  A destare maggiori preoccupazioni gli scontri tra polizia e manifestanti che hanno causato il ferimento di 16 agenti e che hanno portato all'arresto di un operaio 39enne a Roma.

L'uomo è stato messo in manette dai Carabinieri proprio in seguito agli scontri avvenuti nel pomeriggio all’altezza di Lungotevere dei Tebaldi. Gli incidenti hanno causato, inoltre, il ferimento di due carabinieri. Gli stessi militari nel corso di un controllo hanno sequestrato in via Portico d’Ottavia, all’interno di una fioriera, uno zaino che era stato nascosto da alcuni manifestanti e che conteneva tre picconi, due martelli da carpentiere, una maschera anti-gas, sette torce, quattro artifici pirotecnici con miccia e due artifici pirotecnici con accensione a sfregamento.

 

Torino – Un poliziotto è stato gravemente ferito dagli autonomi davanti alla sede della Provincia di corso Inghilterra a Torino. L’agente è stato accerchiato da una gruppo di giovani, armati di bastoni e mazze da baseball, che lo hanno colpito alla testa spaccandogli il casco. Il poliziotto è stato portato all'ospedale Mauriziano, dove si trova ricoverato in gravi condizioni.

 

Milano – Dall’inizio delle manifestazioni la tensione è stata alta. Gli studenti a Milano hanno imbrattato con lo spray le vetrine delle banche e quelle del  Punto Enel di via Broletto, nel centro città, mandandole in frantumi. Qui, come nella filiale Unicredit poco prima, oltre a subire la consueta dose di vernice spray. Intanto la manifestazione prosegue verso il centro della città. Gravi disagi per la circolazione nella giornata di scioperi nel capoluogo lombardo che si svolge in concomitanza con le manifestazioni di Cgil, studenti, lavoratori del S. Raffaele per la giornata di mobilitazione europea e sciopero generale.

 

Roma – Scontri sul Lungotevere tra forze dell'ordine e il corteo degli studenti. Un fitto lancio di pietre e bottiglie ha preceduto gli scontri. I manifestanti prima di essere caricati si erano chiusi a “testuggine” con scudi di gommapiuma e caschi. Poi il lancio di oggetti e la carica. Per disperdere il corteo lanciati anche lacrimogeni. Divelti molti piccoli cassonetti di ghisa usati contro le forze dell'ordine.

 

 

 Napoli. I binari della Stazione centrale di Napoli sono stati occupati dagli studenti delle scuole medie e superiori che hanno sfilato per le strade della città. I manifestanti sono entrati nella stazione e si sono sistemati alla testa dei binari. Non ci sono stati incidenti. Dopo aver liberato i binari, gli studenti si sono poi allontanati, sempre in corteo, dalla Stazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com