Sciopero dei magistrati, è stato flop

Si è fermata al 48% l’adesione nazionale allo sciopero proclamato dall’Associazione nazionale magistrati contro la riforma del Csm e dell’ordinamento giudiziario. Il dato finale è stato fornito dalla stessa Anm, che lo ha rivendicato come «comunque importante». «In un contesto generale non facile, c’è stato un livello di adesione all’astensione intorno al 50%, comunque importante. Il che dimostra come l’Anm si sia fatta interprete autorevole del disagio e della preoccupazione reale di tanti magistrati», ha commentato il segretario dell’Associazione nazionale magistrati, Salvatore Casciaro. I numeri parlano, però, di una magistratura spaccata a metà e nel corso della giornata non sono mancate voci autorevoli che hanno apertamente preso le distanze dalla protesta.

Secondo quanto riferito dal Giornale, al di là delle dichiarazioni ufficiali, la consapevolezza che lo sciopero sia stato un flop percorrerebbe le stesse file dell’Anm. Un «esponente di spicco» dell’associazione magistrati, infatti, in una chat interna avrebbe scritto che «è andata male». Nell’articolo intitolato «Addio toghe militanti. Lo sciopero fa flop» si legge, inoltre, che i vertici dell’Anm avevano deciso di procedere allo sciopero nonostante le forti perplessità di componenti interne come Magistratura democratica, e «sono andati a sbattere». La stessa componente dell’Anm in giornata ha ammesso «questo sciopero è stato un fallimento», pur invitando l’Anm a «rimanere unita».

Nel dettaglio, secondo i dati dalla stessa Anm, tra i distretti di Corte d’Appello quello con la più alta percentuale di adesione è stato Bologna, con il 73%, mentre l’adesione più bassa, il 23%, si è registrata tra i magistrati della Corte di Cassazione. Dopo Bologna per percentuale di adesione si collocano Bari al 69%, Brescia al 66%, Catania al 65% e Ancona al 63%. Caltanissetta ha raggiunto il 60% di adesioni, Lecce il 59%, Palermo il 58%, Salerno il 54%, Napoli il 53%, Reggio Calabria il 52%. A Milano ha aderito alla giornata di protesta il 51% dei magistrati, mentre a Roma solo il 38%. A Perugia il 50%, a Venezia e Trieste il 47%, a Firenze il 40%.

Circa Redazione

Riprova

Sondaggio: il partito di Giorgia Meloni cresce ancora e arriva al 23,6%

Continua a crescere FdI, che resta saldamente primo partito e stacca il Pd di quasi …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com