Scienziato Usa pensa alla clonazione dell’orsetto Knut

L’orsetto Knut potrebbe rinascere. Uno scienziato americano sta progettando di clonare il celebre orsetto dello zoo di Berlino morto un anno fa (il 19 marzo 2011). Knut, ripudiato alla nascita dalla madre e poi amorevolmente cresciuto dall’addetto Thomas Doerflein, potrebbe tornare a far commuovere il mondo. “Sarei interessato a un rischio simile”, ha dichiarato il veterinario Mark Westhusin, esperto di clonazioni, al Berliner Kurier. “Mi immagino sia possibile. Finora non ci sono state indicazioni che non possa funzionare”, ha aggiunto. Del materiale genetico di Knut è conservato all’Istituto per la ricerca degli animali selvatici e degli zoo (Institut fuer Zoo- und Wildtierforschung) a Berlino. Westhusin nel 2001 ha già clonato assieme al collega sudcoreano Taeyoung Shin un gatto, ribattezzato “CC”, nome abbreviato per “Copy Cat”. Nel 2003 si è poi cimentato con successo nella clonazione di un cervo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com