Sarà giapponese l’auto ufficiale del Festival di Sanremo 2022

Rai ha concluso un importante accordo con quello che sarà lo sponsor unico della 72esima edizione di Sanremo

Rai e Festival di Sanremo hanno scelto Suzuki come sponsor unico ed auto ufficiale dell’edizione 2022 della kermesse canora, che si svolgerà dall’1 al 5 febbraio nella suggestiva e tradizionale cornice del Teatro Ariston. La Casa nipponica utilizzerà gli spazi del festival per la sua gamma 100% ibrida, capitanata dalla nuova S-Cross Hybrid, che farà il suo debutto al grande pubblico proprio durante l’evento.

Suzuki sponsor di Sanremo per il terzo anno consecutivo

Suzuki rinsalda così il legame con l’arte musicale italiana e straniera, con la quale condivide a pieno i suoi valori. Gli artisti che esprimono le loro canzoni sul parco ricordano la creatività delle maestranze nipponiche, coadiuvate dai Designer ed Ingegneri di Suzuki, le quali pongono il cliente e le sue esigenze al centro di ogni studio, progettano e sviluppano auto all’avanguardia e di carattere, capaci di emozionare chi le guida chilometro dopo chilometro.

E mai come nel caso di nuova S-Cross Hybrid il legame con l’arte e il gusto italiano è più azzeccato: il design dell’auto ha le sue radici in Italia, nasce infatti nel Centro stile Suzuki di Torino, uno dei quattro distribuiti nel mondo, unico in Europa e caratterizzato da un profluvio di idee sempre pronte ad essere sviluppate.

Da questa edizione la Casa automobilistica giapponese diventa sponsor unico del festival musicale per eccellenza italiana. Negli altri anni in cui era presente, invece, condivideva gli spazi commerciali con un altor colosso, la principale azienda di telecomunicazioni del nostro Paese. La partnership con RAI è un punto di forza per Suzuki che servirà a rafforzare la posizione di mercato nel territorio del Belpaese, visto e considerato che mediamente le serate di Sanremo registrano una media di 8 milioni di spettatori ed il 40% di share, dati che incrementano al 65% nel gran finale del sabato sera.

Non si conoscono gli accordi precisi tra Suzuki e la concessionaria di pubblicità del servizio pubblico radiotelevisivo, ma a titolo esemplificativo si segnala che il precedente accordo tra lo sponsor principale dello scorso anno, tra l’ex azienda pubblica di telecomunicazioni e RAI, aveva l’accordo di 8,5 milioni di euro. Cifre che danno l’idea dell’importanza dell’investimento di Suzuki, in un’ottica di rafforzare la propria presenza pubblicitaria nel media televisivo, anche per il lancio di prodotti futuri.

Il contratto tra Suzuki e Rai punterà alla promozione della nuova S-Cross Hybrid

Suzuki è un’importante azienda automotive che nasce nel 1909 da un’idea imprenditoriale di Michio Suzuki, che, nella cittadina di Hamamatsu, in Giappone, decide di costruire uno stabilimento per la produzione di telai tessili. Nel 1920 il laboratorio Suzuki Loom Works diventa Suzuki Loom Manufacturing Co, e nel 1952 viene introdotta la prima bicicletta motorizzata, la Power Free. Nel 1954 Suzuki diventa Suzuki Motor Corporation Ltd e nel 1955 nasce Suzulight, la prima automobile, seguita nel 1965 dal primo motore fuoribordo, il D55. Nel 1970 debutta Jimny LJ10, il primo 4×4 e nello stesso anno appare il mini MPV Carry L40V, 100% elettrico.

Da allora in avanti, l’attività industriale nei differenti settori ha proseguito il suo incessante cammino di crescita puntando su tecnologia, affidabilità, design e innovazione.

Circa Redazione

Riprova

Chi è il cardinale Matteo Zuppi, il nuovo presidente della Cei nominato da Papa Francesco

Il cardinale Matteo Zuppi, 66 anni, arcivescovo di Bologna, è il nuovo presidente della Conferenza …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com