Sanità: sette arresti per tangenti in Lombardia. Fermato anche Boriani, ex direttore Padania

Numerose perquisizioni sono state eseguite dalla  Direzione Investigativa Antimafia di Milano,  in merito ad indagini legate ad episodi  di corruzione, relativi ad appalti e forniture di aziende ospedaliere della Lombardia. Sette persone sono state arrestate presso abitazioni, imprese e strutture sanitarie lombarde in altre regioni.
Tra i fermati con l’accusa di tangenti nella sanità c’é  anche Leonardo Boriani, giornalista, ex direttore della Padania. In carcere tre imprenditori e l’ex consigliere regionale lombardo Massimo Guarischi. Tra le aziende ospedaliere coinvolte il San Paolo di Milano, l’Istituto nazionale tumori e l’Asl di Cremona.

Inoltre risultano indagate una ventina dipersone. I tre imprenditori arrestati appartengono alla famiglia Lo Presti, titolare della Hermex Italia, di Cinisello Balsamo, specializzata in fornitura di macchinari ospedalieri.

Gli arresti sono stati eseguiti su richiesta del pm della Dda di Milano Claudio Gittardi. L’indagine della Direzione Investigativa Antimafia di Milano – spiegano gli investigatori – ha fatto luce su gravi e diffusi episodi di corruzione nel mondo della sanità lombarda e vede coinvolte una ventina di persone tra imprenditori e pubblici funzionari. Sono più di 50 le perquisizioni dirette ad acquisire riscontri documentali ai fatti accertati.

 

Circa redazione

Riprova

Afghanistan, fate presto

A pochi giorni dall’insediamento del governo talebano in Afghanistan si è svolto a Villa Malta …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com