San Francisco. Inventa una ‘app’: 17enne assunto da Yahoo

Una nuova ‘app’ inventata da  teenager britannico si chiama Summly con cui è possibile  selezionare e riassumere in automatico su smartphone le notizie che circolano sul web. L’interesse per questa nuova applicazione è stato immediato tanto che è stata acquistata per  una somma che va dai  20 ai 40 milioni di sterline dai 30 ai 60 milioni di dollari. L’inventore dell’applicazione è, udite, udite, Nick D’Aloisio, 17enne di Wimbledon, non ancora diplomato, figlio di un avvocato e un broker. Il giovane ha lanciato la sua ‘creatura’ 2 anni fa e, nel giro di pochissimo tempo, ha beneficiato di più di un milione di sterline di investimenti, grazie al sostegno del miliardario cinese Li Ka-Shing e altri, fra cui l’attore Ashton Kutcher, Yoko Ono e la News Corp. di Rupert Murdoch. Il colosso di Mountain View ha proposto a D’Aloisio e al suo staff di lavorare per Yahoo. Il ragazzo ha subito detto di sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com