Salvini: ‘Nei prossimi giorni nuovi ingressi da M5S’

“Nei prossimi giorni nella Lega ci saranno diversi ingressi di persone specchiate, che porteranno il loro valore aggiunto, arriveranno dai 5 Stelle ma non solo”,  ha annunciato il leader della Lega, Matteo Salvini, a Bari dove stamani ha lanciato la campagna elettorale per le Regionali in Puglia e presentato il programma del Carroccio.

Rispondendo ad una domanda sulle uscite dalla Lega Puglia di 108 attivisti, Salvini ha aggiunto che “non siamo una caserma, gente che va, gente che viene. Se qualcuno preferisce altro è libero di farlo, ma – ha aggiunto – non ho rimpianto né nostalgia, chi esce da casa mia lo saluto. Per ogni persona che esce – ha concluso Salvini – ce ne sono almeno tre che entrano”.

Il suo pronostico, quindi, sulla prossima tornata elettorale, facendo anche una battuta: “Partiamo da 5 a 2 per il centrosinistra, vediamo cosa succede. Secondo me finisce 5 a 2 per noi, anche se, perché sono umile, io punto al 7 a 0”. Così, a Bari, utilizzando anche una battuta, il segretario della Lega, Matteo Salvini, ha fatto il suo pronostico sulla prossima tornata elettorale, con il voto in sette regioni: Campania, Puglia, Toscana, Marche, Liguria, Veneto e Valle d’Aosta.

Il M5S vive la sua stagione più difficile, come dimostrano le fughe  delle sue esponenti pentastellati,  la deputata Alessandra Ermellino e la senatrice Alessandra Riccardi.  Negli ultimi mesi i malumori tra i pentastellati sono infatti cresciuti e ci sono stati numerosi addii. Si assottiglia, quindi, sempre di più la squadra dei pentastellati. Ma in cantiere ci sono altre due possibili defezioni, al Senato, peraltro, dove la maggioranza inizia ad avere problemi di numeri.

Ma chi sono le due senatrici in uscita? Si tratterebbe di Tiziana Drago e Marinella Pacifico, pronte a passare tra le fila della Lega. “E poi ci sarebbe anche un senatore, Mattia Crucioli, che potrebbe raggiungere Gianluigi Paragone al gruppo misto: “Qualora dovessi rendermi conto che non posso incidere me ne andrei”.  Secondo le stesse fonti pentastellati, l’obiettivo sarebbe quello di terremotare Giuseppe Conte. La maggioranza assoluta è di 161 voti e la somma dei gruppi parlamentari che sostengono il governo porta a 160. I restanti voti sono ballerini, trattandosi dei senatori a vita e degli espulsi

Circa Redazione

Riprova

Ministra Elena Bonetti al Rione Sanità, lunedì 20 settembre – Apre Sportello Famiglie

La ministra per la Famiglia e le Pari Opportunità, Elena Bonetti, accompagnata dal senatore Vincenzo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com