Salvini inscatolato

Il leader del Carroccio costretto a cambiare luogo del suo tour elettorale, riunisce solo 400 fedelissimi in un ristorante fuori dal centro di Modena; cambio di programma dovuto oltre che alla pioggia alla contro-manifestazione delle “sardine” che dopo Bologna nonostante la pioggia torrenziale gremiscono Piazza Grande, intonando Bella Ciao e mettendo in primo piano i valori della democrazia e della protesta civile, colpendo così non solo il leader sovranista, ma soprattutto chi aveva, a Bologna, preferito la via della violenza sicuramente condannabile da parte di tutti. Era partito con tante, forse troppe sicurezze l’ex ministro degli interni riguardo l’Emilia Romagna, facendo leva su un sentimento almeno secondo lui radicato di “rivalsa” da parte dei cittadini, voleva una piazza arrabiata, mai invece probabilmente l’ha trovata così lucida, e pronta a difendere idee e valori molto lontani dai suoi, non sappiamo come andranno queste elezioni, poiché le vie delle urne sono infinite, per adesso però, inscatolato, come sardine,chiuso in un ristorante lontano dal centro c’è Matteo Salvini.
Luigi Viscardi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com