Sal Da Vinci al Teatro Augusteo di Napoli con ‘La fabbrica dei sogni’, in scena fino al 12 gennaio 2020

Ha debuttato il 20 dicembre  al Teatro Augusteo di Napoli, dove resterà   fino al 12 gennaio,  ‘La fabbrica dei sogni’ il nuovo spettacolo, creato e interpretato, da Sal Da Vinci che ne è anche il regista.

Sal lo ha ideato insieme a Ciro Villani, scegliendo per la messa in scena dello spettacolo Fatima Trotta, Francesco Da Vinci,  Daniela Cenciotti, Enzo Fischetti e Federica Celio. La direzione artistica e la coreografia sono stati curati da Marcello e Mommo Sacchetta con la supervisione artistica  di Lello Arena.

Lo spettacolo è  ideato, come falsariga, sull’esempio dei musical americani dove l’artista si esprime attraverso musica e fantasia.  Il protagonista è un sognatore che immagina di trasformare il manicomio in una casa di cura dove ospitare chi è fuori dalla società ma ha vivi dentro di se, sepolti nei sottosuoli della memoria, i propri sogni e le proprie aspirazioni. Ognuno di noi, in fondo, ha una propria storia da raccontare. In alcuni casi le storie possono parlare di mani infrante, di speranze disattese e di aspirazioni incompiute, fatte di sentimenti e musicalità.

 In questo progetto folle e pieno di straordinaria umanità, fa capolino un agente di polizia; incaricato dello sfratto della struttura, si lascia invece coinvolgere dai sogni dell’artista, diventando complice di una storia incredibile.

La storia, come detto,  e’ ambientata in un vecchio manicomio abbondonato,  prossimo alla demolizione in cui vive un cantautore, interpretato da Sal Da Vinci, dalla sua psichiatra, impersonata da Fatima Trotta,   segretamente attratta da lui,   dalla sua voce  e da altri personaggi molto particolari che rappresentano i  ‘pazzi’Quella struttura fatiscente è la loro casa ed è il posto dove il cantautore è cresciuto, scrivendo le canzoni che lui immaginava avrebbe potuto cantare un giorno in un teatro vero.In questo progetto folle e pieno di straordinaria umanità fa capolino  un agente di polizia municipale  incaricato dello sfratto, e quindi  di portar via il cantante  che si ostina a non voler lasciare la struttura, ma  si lascia coinvolgere dall’artista sognatore nel folle progetto  di trasformare quella casa di cura in qualcosa che possa realizzare i loro sogni: un teatro che ospiti un vero spettacolo, portato in scena proprio dagli abitanti di quel vecchio ospedale psichiatrico. L’agente era mosso negli intenti da un personaggio che voleva utilizzare la struttura per motivi economici che avrebbe ricavato ospitando migranti.

‘La fabbrica dei sogni’, di Sal Da Vinci,  ha come capoverso un semplice adagio ‘I pazzi non credono nei sogni, i pazzi vivono nei sogni’, e racconta una favola romantica tra follia, sogni e realtà. Parliamo di  un posto magico dove si nascondono le persone che hanno paura del mondo; l’ultima roccaforte dei matti che vivono di sogni. È una favola romantica e divertente, scritta da Sal Da Vinci e da Ciro Villano, che coniuga le coreografie dirette da Marcello e Mommo Sacchetta, agli spettacolari effetti delle rappresentazioni. Non può inoltre mancare, in una produzione in cui tutto è stato curato nel minimo dettaglio, dalle luci agli abiti, i brani e le voci di grandi interpreti, per la direzione musicale e per gli arrangiamenti a cura di Adriano Pennino. Sal Da Vinci inoltre ha presentato  al pubblico presente in sala, in anteprima assoluta, le canzoni inedite che saranno presenti nel suo nuovo disco, di prossima uscita.L’idea di questo musical è nata perché il teatro è la mia seconda casa, un luogo di sana follia – spiega Sal Da Vinci – Un po’ folli siamo tutti quanti, soprattutto quando ci innamoriamo. E perfino la dottoressa interpretata da Fatima Trotta ‘è la più folle e assurda di tutto il manicomio’ – scherza l’attrice e conduttrice – ‘colei che cerca di tenere buoni i suoi pazienti per evitare che vadano all’esterno, fuori da questa comunità all’interno della quale nascono rapporti di amore e di amicizia’. Mentre tra i due protagonisti, giurano, si è creata subito sintonia. Uno nato col musical e prestato al piccolo schermo, e l’altra che ha debuttato in tv e poi è sbarcata a teatro, giurano di essersi trovati e di aver imparato l’uno dall’altra.

Francesco Da Vinci è il  figlio di Sal, cantante e attore  in Gomorra 4. Francesco nasce a Napoli 25 anni fa. Figlio del cantante Sal Da Vinci e nipote di Mario, cresce in una famiglia di grandi artisti napoletani. Appassionato di calcio, quattro anni fa ha fatto parte del cast del musical ‘Stelle a metà’ e da lì ha iniziato a partecipare ai concerti del padre e ad esibirsi. Al momento sta cercando di portare avanti il suo progetto musicale legato alla trap-soul, unendo musica moderna e melodia.

Il giovane artista ha interpretato il ruolo di ‘Mma, camorrista della “banda dei talebani” in Gomorra 4 e ha firmato due brani che fanno parte della colonna sonora della serie: Sul io e Nun passa maje.

A riconoscere Francesco è stato Gigi D’Alessio che a ‘The Voice’ ha spiegato: ‘Questo ragazzo lo conosco da quando aveva 3 anni. Suo papà si chiama Sal Da Vinci, un mio grandissimo amico. Suo nonno era Mario Da Vinci’.

Uno spettacolo straordinario, Sal Da Vinci ha regalato alla sua città natale un grande musical in stile americano, spettacolari le coreografie e gli effetti delle rappresentazioni. Una produzione dove tutto è stato curato nei minimi dettagli, dalle luci agli abiti, i brani e le voci di grandi interpreti, per la direzione musicale e per gli arrangiamenti, a cura di Adriano Pennino.

 

#LAFABBRICADEISOGNI

 

Testo e regia: Sal Da Vinci e Ciro Villano

Direzione artistica e coreografie: Marcello e Mommo Sacchetta

Supervisione artistica: Lello Arena

Cast: Sal Da Vinci, Fatima Trotta, Ciro Villano, Daniela Cenciotti, Ettore Massa, Francesco Da Vinci, Enzo Fischetti, Federica Celio

I “Mainati”: Ludovica Cinque, Luca Grassano, Davide Richiello, Elisabetta Romano, Mariateresa Russo, Luca Sciarrillo e i ragazzi della Cilea Academy

Ensemble: Ciro Amelio, Imma Caiazzo, Viola Cappelli, Deborah Frittelli, Cristina Gallettini, Andriy Lazorko, Marco Pipani, Enrico Savorani, Evelyn Giuseppina Sciarrino, Emiliano Serra

Direzione musicale e arrangiamenti: Adriano Pennino

Assistente alle coreografie: Irene Tavassi

Scene: Roberto Crea

Costumi: Amara Cavalcanti

Disegni luci: Francesco Adinolfi

Video scenografie: Mariano Soria

Scenotecnica: Massimo Comune Sacs

Trucco: Ciro Florio

Foto: Pepe Russo

Grafica: Francesco Fiengo

Ingegnere del suono: Gianni Gallo

Service: Emmedue

Direttore di scena: Ferruccio Pepe

Produzione: Cose Production & Tunnel Produzioni

 

La Fabbrica dei Sogni

NAPOLI, Teatro Augusteo

Dal 20 dicembre al 12 gennaio

P.tta Duca D’Aosta, 263

Infoline: 081 414243

Prezzi biglietti: platea 35,00 €; galleria: 25,00 €

Circuito di vendita online:  http://bit.ly/LaFabbricaDeiSogni_shoponline

Rosaria Palladino

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com