S. Felice a Cancello. 27enne uccide moglie a coltellate

Sono tutti attoniti i cittadini di San Felice a Cancello, nel casertano, dove ieri Giovanni Venturano, fruttivendolo 27enne, ha accoltellato la moglie Giovanna De Lucia. La causa del gesto folle del ragazzo è dovuta all’allontanamento dall’abitazione dei due coniugi da parte della moglie, insieme ai tre figli. Nove sono le coltellate che Venturano ha inflitto alla 27enne. Dopo l’omicidio, l’uomo, forse per rimorso e forse per paura, ha rivolto verso se stesso l’arma, con l’intento di suicidarsi, ma l’istinto di sopravvivenza, lo ha fatto desistere e si è procurato solo delle lievi ferite all’addome e alla gola. Il fatto è accaduto all’interno dell’abitazione della madre di lei. Ora i tre figli sono stati affidati alle cure della nonna, che dovrà spiegargli come il padre ha potuto uccidere la madre di appena 27 anni. La famiglia di Giovanna De Lucia, già conosce il dramma ed il dolore della perdita di un caro: dodici anni fa il padre della ragazza, Luigi De Lucia, insieme alla sorella e a 2 nipoti, fu ucciso con un fucile per una lite di vicinato, in particolare per la costruzione di un pollaio di cui l’omicida non voleva assolutamente sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com