Russia. Il russo lingua ufficiale, scontri a Kiev

Il centro di Kiev, è stato preso d’assalto da un migliaio di manifestanti che si è andato a scontrare con le squadre celeri della polizia locale all’indomani dell’approvazione di una controversa legge che accorda al russo lo status di lingua ufficiale nelle regioni in cui è particolarmente diffuso, come quella di Donetsk, dove è nato il presidente Viktor Yanukovic. Un corrispondente dell’Afp fa sapere che lo stesso Yanukovic ha convocato inoltre in queste ore un incontro “urgente” invitando “la leadership” della Verkhovna Rada a “discutere della questione”. Il presidente del Parlamento, Volodymyr Lytvyn, si è intanto dimesso per protesta contro l’approvazione della nuova norma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com