“Romeo e Giulietta, Roma”: la chef stellata Cristina Bowerman apre la sua”cattedrale del gusto” a Roma

Il 13 marzo inaugurerà a Roma a Testaccio “Romeo e Giulietta, Roma”. Cristina Bowerman infatti, la chef già alla guida del famoso ristorante stellato” Glass” di Trastevere, che vanta 1 stella Michelin già dal 2010, aprirà lunedì insieme a suo marito Fabio Spada, le porte del più sensazionale ristorante della città, in cui alta cucina, piatti pop, pizza e gelato potranno unirsi in un progetto unico nel suo genere, che coniuga divertimento, food e sperimentazione.

“Romeo e Giulietta, Roma” significa 2000 metri quadri nel cuore della Roma più autentica a pochi passi dal centro negli spazi che in tempi recenti ospitavano una concessionaria di auto e che originariamente si ritiene fossero delle saline degli antichi romani. Qui dopo oltre un anno di intenso lavoro e l’ intervento di un geniale architetto come Alberto Lupacchini il sogno di Cristina Bowerman e Fabio Spada ha preso forma.

Romeo e Giulietta Roma
Cristina Bowerman
Spiega la Bowerman sulle pagine del Sole 24 ore: “Romeo è un concept di ristorazione inedito. Desideravamo fondere ristorante, pizzeria, forno, gastronomia, cocktail bar e gelateria, seguendo il nostro carattere, la nostra storia ma anche la sfida della novità. Tutto inizia con il concreto bisogno di spazio, che ci ha portati a spostarci da Prati a Testaccio. Così, trovandoci a poter progettare oltre duemila mq, ci siamo molto divertiti a combinare innovazione, comodità e creatività sulla base delle esigenze e delle esperienze sperimentate insieme in questi anni.”
Il nuovo «Romeo» sarà una realtà unica in Italia per numero di coperti, grandezza degli spazi e livello assoluto della cucina, vi lavoreranno più di 80 persone e la capienza del locale è di 500 persone sedute e circa 1000 in piedi. Una cattedrale del buongusto insomma.


La struttura all’ esterno si presenta benissimo, con delle grandi vetrate ad arco e si estende alle pendici dell’ Aventino su cinque civici, dal 22 al 30,affacciata davanti a Piazza dell’Emporio. Ecco allora nella sala centrale, il ritrovato ristorante gourmet della chef Bowerman, «Romeo»(che tanto successo riscosse già in via Silla a Prati), con la sua bella area aperitivo all’ ingresso, che accoglie il cliente e lo invita ad entrare poi negli spazi più riservati del ristorante vero e proprio, costituito da spazi futuristici modulabili attraverso pareti mobili e da salette private, perfette per reinventare il locale a seconda delle esigenze( grazie alla domotica è possibile addirittura regolare la luce e l’altezza degli elementi a soffitto, nonché pareti e divisori per ampliare lo spazio a seconda del numero di persone presenti.)

Romeo sala centrale

Aperto tutti i giorni, dal mattino a tarda notte, Romeo offrirà un menu diverso per il pranzo e per la cena ha annunciato chef Bowerman. A pranzo è previsto un menu degustazione ispirato ai bistrot parigini, con piatti semplici e veloci che cambieranno molto spesso; mentre a cena il menu si articolerà per ingredienti (carne, pesce, verdura) e non per portata (antipasto, primo, secondo).I piatti proposti seguiranno le linee guida della stagionalità e delle materie prime d’eccellenza, ma saranno fortemente innovativi, internazionali ed in continua evoluzione. Qualche esempio di cosa si mangerà? coda alla vaccinara con coulis di sedano e crumble di cioccolato, la zuppa di pesce affumicata e il rombo confit, mousse di patate e radicchio alla brace.

Ovviamente Cristina Bowerman porterà anche qui la sua cucina straordinaria fatta di creatività, sperimentazione, rispetto per le materie prime e all’ insegna della contaminazione culturale.
Negli spazi di Romeo Roma si trova anche la gastronomia e la bakery, che proporanno una vasta scelta di specialità artigianali: pane, pizza, dolci e lieviti fatti in casa, selezionati salumi e formaggi, italiani ed internazionali. Il bellissimo bancone di 27 metri domina la zona aperitivo, qui sarà il regno del cocktail e della mixology di alto livello che sarà affidata alla preziosa opera del bartender Riccardo Gambino, che vi accoglierà dall’ aperitivo al dopocena coi migliori drinks, dai più classici a quelli di tendenza.

Al fianco di Romeo sorge la pizzeria chiamata ovviamente «Giulietta», con pizza preparata rigorosamente con lievito madre e due forni a legna tradizionali. Qui il cliente non solo può ammirare in diretta lo show della preparazione della pizza, ma soprattutto i suoi due forni mettono d’accordo tutti nella diatriba tra pizza napoletana e romana, poiché ognuno di essi è dedicato a sfornare, o le une o le altre a seconda dei gusti degli avventori.

I forni della pizzeria sono affidati alla sapiente consulenza dei fratelli di Salvo per la pizza napoletana, e Marco Lungo per la pizza romana. Da «Giulietta» si gusteranno pizze tradizionali e gourmet, frittatine di pasta e supplì, topping elaborati e piatti grigliati.

Christina Bowerman è un guru dell’alta cucina, perciò affinchè la chef possa accontentare i suoi estimatori e tenere nel nuovo locale lezioni per gli appassionati, all’interno di una sorta di tunnel sorge una splendida cucina a vista, allestita con due tavoloni sociali permetterà di mangiare e assistere contemporaneamente ai suoi show-cooking. Una sala conferenze e alcune salette private per le degustazioni e per gli ospiti che vogliono maggiore privacy o per organizzare eventi, completano questo versatile spazio.

Qui alla fine del tunnel in un‘area distinta (con anche una sua entrata dal piano stradale), per la prima volta avrà una sede fissa “ Frigo”, la gelateria artigianale in stile vintage, nata come gelateria itinerante su un truck e poi spostatasi nel mercato testaccino, che proporrà il suo già apprezzatissimo gelato di qualità, con gusti classici ed insoliti.

L’ originalità di questo progetto di ristorazione risiede in buona parte in questo : tre aree separate, ma unite e comunicanti, che danno l’idea della fluidità di un progetto unico, organico e coerente, in poche parole “Romeo e Giulietta, Roma”.
Siamo sicuri che questo format conquisterà tutti. Finalmente nella Capitale un locale dove i romani potranno incontrarsi e trovare in un unico posto tanto divertimento, alta cucina, street food, mixology , cultura culinaria e persino il gelato, senza rinunciare a nulla, anzi godendo del massimo in ogni categoria e potendo inventarsi ogni volta la propria serata secondo i propri gusti.
Noi già non vediamo l’ora di provarlo, e Voi?

“Romeo e Giulietta” di Cristina Bowerman Vademecum:

Romeo Chef & Baker, Piazza dell’Emporio 28, aperto tutti i giorni, dalle 10 alle 02. Tel. 0632110120.

Giulietta, Piazza dell’Emporio 28, aperto dalle 19 alle 24, il sabato e la domenica anche dalle 12 alle 15.

Frigo – Gelato artigianale, via Marmorata 30, aperto tutti i giorni dalle 12 alle 24.

Per maggiori informazioni:http://www.romeo.roma.it/

Valentina Franci

Circa Valentina Franci

Riprova

passpartout

Passpartout a Borgo Pio: mixology, cucina, grill e bottega in un palazzetto del ‘500

All’ ombra del cupolone in un bel palazzetto cinquecentesco, sito in Borgo Pio e a …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com