Romania. Scontri con la polizia nella quarta notte di protesta

Per la quarta notte consecutiva, circa 1.000 persone sono scese in piazza a Bucarest,  per protestare contro il governo e chiedere le dimissioni del primo ministro Emil Boc e del presidente Traian Basescu, ritenuti responsabili del drastico abbassamento del livello di vita a causa delle misure di risparmio e austerità adottate negli ultimi mesi. I manifestanti hanno dato fuoco a edicole e cestini della spazzatura e lanciato pietre contro la polizia che ha usato lacrimogeni per disperderli. Quelle di ieri nella capitale romena sono state le più violente manifestazioni dall’inizio della protesta giovedì scorso con oltre 50 persone che hanno ricevuto assistenza medica e circa 40 manifestanti fermati dalla polizia per atti di vandalismo. Manifestazioni si sono tenute anche in altre città della Romania come Cluj, Timisoara e Iasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com