Roma. Rapina con la scusa di una sigaretta

Gli agenti dei Commissariati San Giovanni e Porta Maggiore hanno arrestato M. M., un ragazzo di origine marocchina di 32 anni che aveva appena rapinato un cittadino egiziano con la scusa di chiedere una sigaretta. L’aggressore aveva avvicinato la vittima e la sua fidanzata in piazzale Prenestino chiedendo una sigaretta, improvvisamente ha estratto un coltello e ha cominciato a strattonare il malcapitato che però è riuscito a mettere in fuga il suo aggressore. In quel momento si è accorto di non avere più il portafogli. Ha così chiamato il 113, gli agenti, facendo alcune ricerche, sono arrivati ad un bar sulla via Prenestina in cui era stata segnalata la presenza di un uomo che, appena entrato, si era chiuso in bagno. Fuori dalla toilette, i carabinieri hanno trovato il portafogli della vittima e, in una scarpa del ragazzo marocchino, il denaro sottratto al giovane egiziano, che gli è stato restituito. L’accusa per M. M. è rapina aggravata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com