Roma, Piazza della Repubblica invasa dai cartoni: Comune assente

Non solo le buche e l’impossibilità di circolare per la città senza non correre il rischio di un incidente. Ora Roma è invasa anche dai cartoni che fanno bella mostra quasi in ogni angolo della città. Lo spettacolo cui si assiste circolando per la ‘città eterna’ è  da brividi: tra centro e periferia non c’è alcuna differenza. Sporco ovunque: a tratti sembra di stare in una discarica a cielo aperto e no nella città più bella al mondo. Un esempio è dato da piazza della Repubblica: uno degli scorci più belli della capitale ed invidiato all’Italia da mezzo mondo è invaso dai cartoni. Lo spettacolo cui si assiste è indecoroso: i colonnati della piazza sono stracolmi di carta e cartoni di ogni tipo. Se non si fa attenzione si rischia di inciampare e cadere rovinosamente a terra. Tanto che in alcuni punti della piazza, per schivare sacchi neri stracolmi di immondizia e cartoni vari, bisogna fare un vero e proprio slalom. Però, a quanto pare, alle autorità capitoline questo non sembra interessare molto. Non fa nulla che piazza della Repubblica da cartolina di Roma diventi ‘discarica a cielo aperto’. Il sindaco della Capitale deve intervenire assolutamente e quanto prima per liberare questa piazza, assieme ad ogni altro angolo di Roma, da questo scempio che offende l’intera città. Non si comprende il perché l’Ama lasci quest’oasi di cultura e bellezza così sporca e soprattutto il perché Virginia Raggi non prenda i dovuti provvedimenti. I vigili urbani che quotidianamente stazionano e passano in piazza della Repubblica non possono non vedere questi cumuli di cartoni che imbarazzano la bellezza della piazza. Pensano solo a fare le multe ai cittadini e poi di fronte a questo scempio fanno finta di non vedere? Amministrare Roma, che senza dubbio è una città complessa e con mille problematiche, è difficile e proprio per questo la capitale non può continuare ad essere gestita da ‘politici improvvisati’. Il sindaco che dice di amare la sua città deve intervenire subito o lasciare la guida a qualcun’altro. Non può continuare a tirare a campare perché la fortuna della capitale è data dai turisti. Se Roma non viene rimessa a nuovo scapperanno via e non ritorneranno più. Ed avranno ragione. Meglio, quindi intervenire subito e non giocarsi il restailing della città a pochi mesi dalle elezioni amministrative. Potrebbe essere troppo tardi per Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com