Roma: Inchiesta appalti autobus, Alemanno indagato per finanziamento illecito

L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, è finito nel mirino della Procura capitolina, per una presunta attività di finanziamento illecito nell’ambito dell’indagine riguardante la fornitura di 45 autobus alla società Roma Metropolitane. Coinvolto nelle indagini anche l’ex presidente di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini, e altre 18 persone. Tra queste il commercialista Marco Iannilli, l’ex amministratore delegato dell’ente Eur Riccardo Mancini, gli imprenditori Roberto Angelo Ceraudo ed Edoardo D’Inca Levis e i manager Francesco Subbioni e Fabrizio Francotesta. Tra i reati contestati quello di estorsione legato all’emissione di fatture per operazioni inesistenti,di  corruzione, favoreggiamento e finanziamento illecito. L’indagine che ormai va avanti da sei mesi è stata avviata in seguito all’assegnazione dell’appalto di 45 autobus destinati alla società Roma Metropolitane: una parte del fascicolo era stata già stralciata per quanto riguarda la posizione di Mancini e di Patrizio Monaco, dirigente della società Ati che si era aggiudicata i lavori per il cosiddetto Corridoio Laurentino. Prossimamente dovranno presentarsi al gup perché accusati di tentativo di estorsione. Avrebbero minacciato Alessandro Filabozzi, manager di un consorzio di trasporti per impedirgli di presentare al Tar un ricorso denunciando irregolarità nell’assegnazione dei lavori per il Corridoio Laurentino a Monaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com