Roma: folla pazzesca nelle vie del centro. Il Lazio rischia di passare in Arancione

Ecco Roma oggi. Vista da piazza di Spagna su via Condotti. La capitale d’Italia specchio di quello che sta succedendo in tutto il Paese. Oggi ultimo giorno ‘giallo’ per tanti prima di sprofondare, da domani, nell’arancione.  Anche se, grazie a quello che sta succedendo oggi nelle strade e nelle piazze di mezza Italia, l’intero Paese potrebbe ritrovarsi tutto colorato di arancione. Il rosso totale, per ora, è escluso. Questo, perché, tutti devono riversarsi in strada dimenticandosi dei distanziamenti ed, in alcuni casi, anche delle mascherine. E’ come se il Covid non esistesse. Uscire da cosa ma almeno rispettando le regole. E’ come se l’Italia intera non fosse alle prese con una pandemia che sta mettendo in ginocchio una intera nazione. Ma questo, forse, non interessa. Bisogna uscire ed inondare le vie dello shopping. Certo gli italiani hanno dato prova di coraggio nell’affrontare uno dei periodi più bui ed incerti della propria esistenza. La voglia di libertà e di normalità è sicuramente giustificata. Tutti la vogliono. Tutti la cercano. Tutti la desiderano. Hanno ragione. Ma tutti sanno che, purtroppo, bisogna fare ancora qualche sacrifico altrimenti evapora subito tutto ciò che tutti hanno fatto ed hanno subito. Quell’aria di libertà rischia di diventare solo una chimera. Si allontana sempre di più, giorno dopo giorno. Con effetti devastanti su tutto il settore economico, commerciale e sociali dell’intero Paese già al limite del tracollo.

Certo vale il principio che se non c’è una legge che vieta un determinato comportamento, questo può ritenersi consentito. Certamente. E’ lo stato di diritto. Ma nello stato in cui si trova oggi il paese Italia tutti dovrebbero rifarsi ad un semplice principio: il buon senso. Perché, come un effetto domino, i comportamenti scriteriati degli italiani di queste ore si riversano da domani su tutti. Dal sistema sanitario a quello economico. E questo il sistema Italia non può permetterselo.

Circa redazione

Riprova

Tendenza meteo. L’aria fredda prova conquistare l’Europa meridionale in Marzo

1 – 7 marzo. La prima settimana del nuovo mese si apre con un graduale …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com